Nuova Zelanda

Wanaka

Piove come sempre, come non lo sopporto più, come il freddo continuo che non dà tregua. Non vediamo l’ora di arrivare a Christchurch per prendere il volo e andare in un posto esotico se Dio vuole. I paesaggi qui saranno anche belli, ma il clima e i costi fanno a dir poco schifo! E sapete che c’è? Che i cinesi ci mangiano la zuppa sulla testa! Possono viaggiare più di noi e sono ovunque, affittano auto di lusso e dormono in posti stellati. Non sarà che noi europei stiamo diventando di gran lunga porelli? In particolare noi italiani?

Questo camping è molto più affollato, fa parte sempre della catena Top 10 e ci è costato 40$. Sti cazzi! E menomale che dormiamo in auto e non in una stanza, sennò ti pelano vivo! Mentre sto scrivendo stanno arrivando altri disperati a campeggiare, così venendo ora, fanno finta di nulla e non pagano. Ormai alle 23.30 chi controlla? Faremo così pure noi! Altrimenti l’altra tattica che abbiamo in mente è di pagare come se fossimo uno. Ovvero Mattia scende e paga e io me ne sto in auto e così risparmiamo. Non siamo i primi a ideare ciò e poi la regola è sempre di fare un po i furbi se serve a non farsi fregare ulteriori soldi. Non si tratta di disonestà. I disonesti sono coloro che fanno i prezzi e che costringono la gente spesso a pagare pure le docce. Inoltre gli spazi comuni qui sono sempre occupati da giovani e la cucina è poco attrezzata. Quindi 40$ per cosa? Sarà poco rispetto ad altri luoghi ma è ancora tanto. E il nervosismo e lo stress accumulati si fanno sentire.

Nel camping di ieri invece, mentre alla sera tardi mi facevo la doccia e fuori c’era l’apocalisse tanto pioveva, Mattia ha avvicinato l’auto alla zona delle docce, uscendo dal parcheggio assegnato. È passato di li il proprietario del camping e con brutti modi gli ha fatto spostare l’auto, nonostante Mattia abbia giustificato il fatto che mi aspettava per non farmi bagnare, dato che uscivo dalla doccia calda e il diluvio era gelido. Capito che gente? Palancaio del cazzo! Non ti vedono come essere umano ma solo come un bancomat e così perdono ogni pietà o buon senso. Scordatevi chi vi dice che i neozelandesi sono persone amichevoli. Lo saranno coi vostri soldi più che con voi! Questo episodio di maleducazione lo scriverò quando pubblico la recensione del camping. È un fattore importante anche l’umanità di chi ti ospita credo.

Comunque oggi prima di venire qui, abbiamo fatto una sosta per strada in cui c’era un fiume color ghiaccio che quando fa più freddo diventa blu trasparente e abbiamo attraversato due ponti sospesi, uno dei quali parecchio oscillante (anche per colpa di chi faceva scherzi). Nel percorso in auto ci siamo fermati a fare varie foto al paesaggio in continuo mutamento. Un susseguirsi di laghi blu e azzurri, montagne appuntite e piatte di vari colori e alcune con la neve sulle cime, stradine serpeggianti…insomma, una delizia per gli occhi. Quando siamo arrivati a Wanaka c’era ancora il sole ma un forte vento che soffiava direttamente dal Polo Sud probabilmente. Ci siamo diretti in centro e abbiamo trovato il solito ristorante indiano che fa il pranzo di lavoro a 11$ e così abbiamo pranzato. Perché mangiare focacce tutti i giorni non è salutare 😑.

Nel pomeriggio abbiamo passeggiato attorno al lago e merita davvero. Per le varie foto vedere Fb. ☺ L’unica pecca di questi posti (e non è poco) sono i prezzi esorbitanti, talvolta anche dei campeggi. Abbiamo trovato questo per culo, altrimenti si pagava molto di più. Sono ladri non c’è che dire…peggio qui che in Italia come costi. La ricchezza dei neozelandesi è palpabile ovunque, sono i Maori che fanno la fame…le solite ingiustizie. Se pensiamo che basterebbe ridimensionare i prezzi dei beni perché tutti ne possano usufruire.

I sogni costano cari in termini di lotte continue, non c’è giorno che ti puoi assentare, bisogna sempre restare sull’onda, altrimenti passano le occasioni e tu non sei pronto a riceverle. Penso che ognuno di noi ha diritto alla sua fetta di soddisfazione e dobbiamo solo crederci. I sacrifici e le sofferenze vengono poi ripagate, per questo che restiamo a fare questa vita sebbene non sia di certo né comoda né facile. I frutti si raccoglieranno ne sono certa. Il discorso vale per tutti ovviamente. Noi non siamo migliori di altri.

A risentirci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...