Nuova Zelanda

S. Stefano

Ieri sera non ho scritto perché alla sera abbiamo guardato Titanic ed è finito all’una e siamo andati subito a letto. È un film intramontabile che avevamo voglia di vedere da un po.

Alla mattina siamo andati a Messa per S. Stefano e c’erano letteralmente dieci persone, tanto che all’inizio credevamo non ci fosse alcuna messa, vedendo che le porte erano chiuse, invece aprendo c’era qualcuno…pochissimi appunto. La funzione è stata davvero breve, non piena di canti come a Natale, ma comunque è stato bello. L’importante è esserci no?😉

Abbiamo portato al parco i cani e si è fermato un signore che addirittura è sceso dall’auto per venire a guardare i cani e poi fotografarli, dicendoci che ci sono degli eventi mensili per i proprietari di Carlini, in cui appunto si incontrano e pranzano insieme ognuno portando il proprio pug  (la razza Carlino in ingelse). Il signore ci ha mostrato un video dell’ultimo raduno e vedi pure un cane con il tutu…gente state bene? Non vi sembra di esagerare? A un tratto ti chiedi se amano il cane per com’è o per lo status che rappresenta, visto che un Carlino costa anche 1000€! Così mi sono informata su internet riguardo questa razza che è di origine cinese e poi è stata esportata in Inghilterra e li ha avuto inizio la selezione che ha ottenuto la razza attuale. Soldi e moda hanno giocato il loro sporco ruolo come sempre. Non è strano che in NZ non vi sia nemmeno l’ombra di un semplice bastardino? 😮 Comunque ho verificato in internet l’evento del raduno Carlini ed effettivamente ci sono un po di foto e video e abbiamo visto che anche il nostro padrone di casa, avendo il Carlino, è iscritto. Ma dico: rapporti umani al di fuori di raduni o di incontri programmati su Fb non sono possibili?

Nel pomeriggio siamo andati al Mt. Victoria ma in auto perché è possibile salirci dalla strada. La vista è incredibile, spazia dal vedere tutti i grattacieli della città, fino alla costa e i fiordi in mezzo. Lo vedete dalla foto ☺. Wellington ha un aeroporto minuscolo, lo abbiamo notato dall’alto del monte. C’era parecchia gente e per fortuna c’era il sole. Infine abbiamo fatto una passeggiata di un’ora qui in paese.

Invece oggi (a parte il buongiorno dato da una scossa di terremoto 😆) c’è pure brutto tempo. Non piove ma c’è un cielo plumbeo e tanto vento. Diciamo che è la caratteristica della NZ a cui ognuno dev’essere pronto quando viene. Prima leggi che c’è sempre il sole e poi quando sei qui capisci che erano balle 😬.

Ora vi lascio questa splendida canzone che mette sempre un po di tristezza ed emozioni:

Mi auguro che dopo queste meravigliose feste qualcosa sia davvero cambiato in bene, non sappiamo più di che farcene di frasi fatte scritte sui biglietti d’auguri, c’è bisogno di un cambiamento concreto e duraturo in questo mondo che soffre tremendamente. Concordate? Io credo nella Bellezza che vince ogni male. La bellezza che troviamo in ciò che ci fa star bene e offre spiragli di luce. Non sono un’illusa, so perfettamente che è uno sforzo enorme cambiare mentalità alle persone, a quelle che rovinano tutto. Ma noi dobbiamo perlomeno iniziare nelle nostre piccole realtà quotidiane.

Buonanotte a voi 🌜.

P.s. Sapete che qui in NZ nessuno ha il campanello agli ingressi? Sarà perché qui si danno gli appuntamenti solo per telefono e sanno quindi se qualcuno deve venire? Sarà perché c’è talmente freddezza nei rapporti che non aspettano nessuno? Se arrivi a un cancello o a una porta o urli per farti aprire o bussi, non ci sono altre alternative.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...