Nuova Zelanda

More & Less

Ieri avevamo la giornata libera e così siamo andati alla panetteria a fare colazione e poi a fare poche spese di ciò che ci mancava. Non era bellissimo il tempo ma abbiamo comunque passeggiato attorno al monte e la foca era sempre presente sul suo solito scoglio.

Essendo iscritta alla pagina Facebook di Mt. Maunganui, posso vedere le offerte di scambio/vendita oggetti e prestazioni lavorative e così ho letto di una signora che cerca una cat sitter (curarle il gatto) e mi sono candidata. Come non detto: una miriade di neozelandesi si è fatta avanti e qualcuno con tanto di biglietto da visita perché di attività magari fa proprio il pet sitter (cura animali a domicilio) e ovviamente non sono stata contattata. Questa signora che cercava qualcuno che le curasse il gatto, tra l’altro, anche lei a farsi una passeggiata attorno al monte l’abbiamo vista. Non ho pensato di fermarla per chiederle nulla però. Così stamattina ho preparato una richiesta di lavoro proprio nell’ambito di curare gli animali a domicilio (avendo io i gatti e Mattia sia gatti che cane, siamo esperti) e per ora nessun interessato. L’altro giorno invece ho scritto un annuncio in cui mi offro per fare massaggi alla testa e al viso (come ho imparato in India) specificando per sole donne, della durata di mezz’ora e dal costo di 30$, ma a parte qualche domanda al riguardo, nessun vero interesse. La pagina Facebook in cui ho pubblicato questi annunci, è prettamente dedicata a chi cerca o offre lavoro, ma purtroppo tendono a tenersi la parte tra loro. Vi verrà da chiedervi perché voglio propormi con altri lavori, ma in realtà è perché quando si è in viaggio (ancor più che a casa) i soldi servono sempre, soprattutto per gli imprevisti come le spese per l’auto delle settimane scorse. Quindi se c’è un eventuale introito non fa male no?😊 Vabe, vedrò cos’altro inventarmi. Ho detto a Mattia di scrivere un annuncio in cui si offre a riparare computer che sarebbe sicuramente più ricercato di ciò che ho offerto io!

Oggi invece abbiamo lavorato 2 ore e i titolari erano chiariti della nostra velocità. Ormai ci abbiamo fatto il callo a fare le pulizie. 😅 Spero prima di morire di riuscire a realizzare quelle poche ambizioni che ho, che magari non siano solo fare le pulizie. Ho altro in mente, ma forse la Nuova Zelanda per ora offre questo, per il resto dei sogni devo cambiare Paese. Tutto a suo tempo. Ci sono per tutti quei sogni personali che non sveliamo a nessuno (o a pochi) e vorremmo realizzare prima della vecchiaia no? Io ho i miei, ma hanno a che fare con doti artistiche, non di pulizia 😆. Bisogna mettere a frutto i talenti sennò muoiono come piantine bruciate dal sole. Non dico altro.🙊

Oggi i nostri titolari ci hanno presentato due persone che verranno a imparare a fare i manager quando Loreen e Athol andranno in vacanza a ottobre. Gli stanno insegnando come si dirige un motel. Poi abbiamo scoperto che Rose non ha 74 anni come disse Athol (forse per battuta, perché effettivamente li dimostra) ma una cinquantina. Altra novità, dovrebbe arrivare una certa Debby, una signora che lavorava li in passato. Staremo a vedere, basta che ci sia lavoro per noi!👍 Non è per essere egoisti, ma in linea di massima sono piuttosto benestanti i neozelandesi e spesso lavorano anche senza un bisogno pressante. Forse sono ancora più materialisti di noi italiani.

Comunque dopo il lavoro siamo tornati a casa per una bella doccia e poi a pranzo dall’indiano e per concludere una passeggiata sulla spiaggia con la marea bassissima oggi e miriadi di gabbiani molto intelligenti che prendevano nel becco le conchiglie chiuse, si alzavano in volo e le lasciavano cadere per poi mangiarsi il contenuto. Direi che hanno fatto una merenda coi fiocchi visto il numero di conchiglie vuote. Abbiamo incontrato la ragazza tedesca che avevamo conosciuto in ostello e abbiamo parlato un po. Lei da 4 mesi che è qui non ha mai trovato lavoro, ancora pensa di essere in Germania forse, dove basta mandare un curriculum perché ti rispondano, mentre qui vige la regola di bussare alle porte se vuoi un lavoro. Abbiamo evitato di dirglielo perché non pensiamo lo farebbe. Solo che noi personalmente, pensiamo sia uno spreco di tempo stare un anno qui e non lavorare, almeno per pagarsi le spese. Che bello è spendere tutto ed essere costretti al rientro a casa senza un soldo? Noi lo riteniamo assurdo ma ognuno è libero no?👌 Fossimo noi senza un lavoro ci saremmo già imbarcati altrove, non resto a farmi pelare i soldi in un posto caro. Non saremmo venuti qui sennò. È uno dei pochi posti al mondo che ancora consente di trovare lavoro facilmente, meglio sfruttare l’occasione!

Ora siamo a casa, adesso ho lo scaldino acceso, ma oggi c’era una giornata primaverile e ci siamo vestiti meno. In serata scende la temperatura, sebbene cominciano ad allungarsi le giornate. Il sole in inverno sorge alle 7 e tramonta alle 17.30. Adesso va avanti di più. Comunque è inutile negare che quando sei via hai meno preoccupazioni…ce ne sono molte anche qui, magari non ci riguardano sempre, ma riguardano i nostri cari. C’è sempre qualche pensiero negativo, è la Vita e certo non si scappa da ciò, solo che dopo ogni nuovo traguardo inzia una nuova sfida 😄.

Un salutone e un abbraccio 😉.

P.s. Nella foto animali liberi sulla strada per Coromandel.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...