Nuova Zelanda

Acqua e limone

Sono andata a letto presto ieri sera e alle 3 di notte ero già sveglia, così ho pensato di andare in cucina a scaldare dell’acqua e metterci del limone (su consiglio di Athol, ma è una cosa che già fa mio padre di mattina) e dato che non avevo sonno ho iniziato questa terapia di notte. Va bene lo stesso no? Così mi depura mentre dormo! In realtà pare essere un rimedio ayurvedico molto antico e utilizzato un po in tutto l’Oriente. Se cercate su internet trovare informazioni a riguardo. Acqua bollente con dentro mezzo limone e un cucchiaino di miele. A voi la scelta se usare varianti, ma il limone deve esserci perché alcalina il sangue. Il cibo che si mangia normalmente può inacidire il sangue mentre il limone lo disintossica. Non voglio fare la nutrizionista ma ci tengo molto ai rimedi naturali sia interni che esterni e ho voluto condividerlo con voi 😊.

Stamattina c’era parecchio lavoro da fare ma fortunatamente ci ha aiutato anche Loreen e gli ospiti evidentemente erano molto educati perché certe stanze parevano non usate. Durante la pausa caffè ci è stata offerta una torta mele e mirtilli con lo yogurt a parte davvero squisita. L’aveva preparata Loreen. Ho detto a Athol che è un marito fortunato 😆. È sempre un piacere quando la donna si diletta in cucina perché vedrà sempre la soddisfazione dipinta sul volto della sua famiglia. Non c’è bisogno di strafare, basta davvero poco per cucinare bene. E infatti stasera ho cucinato il resto del pesce avanzato ieri 😄🐟.

Oggi siamo rimasti a casa praticamente tutto il pomeriggio, avendo fatto 5 ore di lavoro non avevamo voglia di uscire e abbiamo guardato un po di Olimpiadi, ma comunque un giro in spiaggia l’abbiamo fatto lo stesso sul tardi, godendoci il sole tramontare e il buio sopraggiungere e insieme a esso la marea alzarsi.

Per pranzo invece siamo andati dal nostro amico turco che era da un po che non vedevamo. C’era anche la moglie con i suoi bimbetti e uno di questi è piccolissimo, ancora in fasce. Non hanno paura a far figli le donne turche o arabe che siano. Solo noi italiane ultimamente abbiamo mille timori. Io compresa 😒. Dopo aver mangiato abbiamo parlato un po col turco (non gli abbiamo mai chiesto il nome in effetti) e ci ha detto che in Turchia è abbastanza semplice trovare lavoro grazie al turismo (che però in questo periodo è calato per colpa dei fatti che conosciamo) ma in genere si vive bene, la sanità paga un 50% per le cure e l’altro 50% lo paga il paziente, il cibo è ottimo e costa poco e ovviamente la cultura è stra interessante. Gli abbiamo detto che è nei nostri piani visitare la sua terra, ma per adesso siamo concentrati qui. Altrimenti come mi ha scritto una persona: se si pensa troppo al passato e al futuro (con relativi timori) non si vive un presente totalizzante. Verissimo, parlo io che ho sempre la testa piena di preoccupazioni talvolta inutili. So di avere questo grande e ingombrante difetto.

Cam ieri sera non è nemmeno tornato perché abbiamo saputo oggi da lui che ha bevuto un po tanto. Quando non ha la figlia a casa si dà ai vizi. Peccato che poi si riduca uno straccio per tutto il giorno con tanto di cuffia in testa e culo sul divano per 24 ore. È andato a dormire molto presto stasera. Ci spiace per lui. Non è facile instaurare un dialogo a proposito. Non è gente loquace riguardo ai propri problemi.

Vi saluto e vi auguro una Buona Domenica che avrete appena iniziato.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...