Nuova Zelanda

L’Italia in televisione e nel cuore

Sono le 23.13. Tra poco siamo pronti per la nanna, specialmente avendo appena finito di fare la doccia, la stanchezza è forte. Oggi niente lavoro, così ci siamo dedicati a NOI 😊. Abbiamo fatto una passeggiata attorno al monte con tanto di avvistamento foca cucciola su uno scoglio vicino alla riva. Il mare era davvero mosso oggi ed essendo sabato c’era una folla di gente su per il monte, sembrava che tutta la città si fosse data appuntamento li!

Alle 17 siamo andati a messa che era animata da un coro numeroso di bambini e il canto finale è stato in lingua Maori, molto suggestivo. Il Segno della Pace qui lo danno proprio a tutti, c’è gente che si muove dal banco per poterlo dare. Un po diverso dalle nostre abitudini che quasi con freddezza viene elargito. È molto più partecipata qui la messa non c’è che dire. Finita la messa siamo andati a fare la spesa e durante la cena ci siamo guardati il documentario riguardante la Sicilia che fanno ogni sabato e credo si concluda stasera la serie. Erano a S. Vito lo Capo, Ragusa e Pantelleria. Inutile precisare la meraviglia nei nostri occhi, era in casa anche Cam con Pepa e così al termine del documentario abbiamo parlato a Cam della bellezza dell’Italia che va di pari passo al tasso di emigranti ogni anno, perché purtroppo tanto è bella la nostra terra, tanto è disastrata sono molti punti di vista. Sono la prima a esserne orgogliosa su molti aspetti, ma ritengo che vada valorizzata come merita e finora non è stato fatto il grande passo verso lo sviluppo. Così Cam si è dimostrato molto interessato e ci ha fatto varie domande. Ad esempio era incredulo quando gli ho detto che in Italia è impensabile che una persona eserciti una professione a casa propria senza pagare tasse perche gli verrebbe la finanza a casa direttamente. Qui vedi la gente che allestisce corsi di yoga, vendita frutta, estetiste in casa propria, semplicemete mettendo un cartello sul marciapiede antistante. In Italia già solo il  cartello costa poterlo mettere. Mi piange il cuore ogni volta che ne parlo, perché ho nostalgia ma al contempo rabbia per tutto ciò che non va, VOLUTAMENTE lasciato all’oblio di un governo inesistente e insignificante!

Ieri invece abbiamo lavorato e Loreen ci ha detto che la sera prima avevano festeggiato la figlia che è riuscita finalmente a comprare una casa tutta sua dove vivere col marito. Per lei è stata una grande soddisfazione, considerato che solitamente qui vige molto vivere in affitto una vita. Hanno anche delle importanti agevolazioni coloro che comprano una proprietà nuova, attingendo i soldi dal Kiwi Saver, ovvero un conto deposito su cui versano i contributi. Per spese ingenti di un certo tipo, è possibile disporre anticipatamente di questi soldi. Un fondo pensione volontario. Peccato che noi non abbiamo un Italian Saver vero?😑

Nel pomeriggio di ieri siamo andati per la prima volta in una panetteria tipica (nulla a che vedere con le prelibatezze delle nostre fornerie italiane) a prenderci un dolcetto e ci ha fermato una ragazza argentina (di origini parmensi) che ci ha spiegato essere dell’Unicef e raccoglieva soldi. L’approccio è stato molto diretto e un tantino maleducato, perché ci ha detto subito quanto potevamo versare andando direttamente alla domanda “allora come intendete procedere?” Addirittura proponendoci di versare 30$ a testa. Manco ti dico di si e tu già passi ai fatti? A parer mio meglio si cerchi un altro lavoro, nessuno versa soldi a una ragazza in strada che dice di lavorare per l’Unicef, ma non perché non sia vero, ma perché nulla mi attesta che quei soldi andranno a buon fine. Mi fido poco di queste associazioni, spesso sono toccate da scandali di mangerie varie di denaro. Insomma l’abbiamo salutata dicendole che speriamo di visitare l’Argentina un giorno (lei pensava fossimo cileni😁) e così una volta tornati a casa mi sono fatta un giro in spiaggia, specialmente verso l’imbrunire diventa molto bella con colori sublimi. La sera è trascorsa guardandoci un film che è da tanto che non ci concedevamo questo piacere: Benvenuti al Nord, chi non lo conosce? 😅

E così gli occhi si fanno ancora più stanchi ed è giunto il momento dello scaldino nel letto e la nanna😴. A domani!👍

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...