Nuova Zelanda

Giardinaggio

Comincia a stancarmi questo tempo ballerino, instabile e pazzerello. E’ vero il detto che in Nuova Zelanda vedi le quattro stagioni in un giorno! Ieri avevamo la giornata libera ma appunto piovigginando e smettendo in continuazione, siamo usciti non presto e abbiamo fatto un giro attorno al monte (piu torta in un bar/pasticceria) ma sempre con delle sferzate di vento fortissime. Dico solo che si alzava la ghiaia con la sabbia e la faccia totalmente coperta dai capelli come il mostriciattolo della famiglia Addams.

Oggi invece abbiamo lavorato 4 ore, pulendo una sola camera (che quando i clienti sono educati lasciano quasi del tutto pulita) e poi aiutando Athol col giardinaggio. Abbiamo strappato delle piante che non voleva piu’ e tolto delle radici che vuole ripiantare e poi siamo andati sul retro, con tanto di tramontana umida e ammuffita, strappando edera invadente in un piccolo vialetto del motel. Inutile dire che e’ stato faticoso anche se comunque un’esperienza nuova per chi, come noi, non e’ per nulla pratico di giardinaggio. Quando abbiamo fatto la pausa, Loreen ci ha detto che a Natale avevano comprato un panettone in un negozio che c’e’ qui che vende prodotti europei tra i quali anche italiani, dicendo che l’ha apprezzato molto, ma che sicuramente il VERO panettone italiano e’ diverso. Eccome se lo e’, le abbiamo promesso che le invieremo un panettone artigianale degno della sua fama, quando arriveranno le feste natalizie. E’ bello ogni tanto parlare dell’Italia, non sono mai stata cosi nostalgica e ammirata come da quando sono via. Ammirata, un momento, su alcune cose…tipo la nostra invidiabile cucina, cultura e tradizioni. Pochi posti al mondo possono vantarne di simili e credo sia un valore aggiunto importante da conservare e tramandare ai piu’ giovani, che magari meno tempo sui social sarebbe meglio e piuttosto preperate insieme una torta per fare merenda!!! La pecca delle giovani soprattutto, e’ la poca dimestichezza in cucina.

Comunque la giornata e’ trascorsa alla svelta e abbiamo completato con la passeggiata al monte (ieri abbiamo visto una focona sulle rocce) e poi abbiamo fatto la spesa. Costa tutto troppo caro lo diro’ sempre. Fortuna che noi non compriamo chissa’ quanto, pero’ notiamo che hanno prezzi impossibili e prodotti scadenti. Noi selezioniamo con cura e ormai conosciamo i reparti dove dirigerci, ma davvero sono messi ancora peggio che da noi come qualita’! Tanta, anzi troppa roba, ma di cattiva scelta, dunque inutile e per di piu’ costosa. La gente non sa fare a meno di comprare porcherie.

Bene, domani il lavoro inizia a 9.30 e a noi va splendidamente. A proposito, ci siamo sentiti dire gia’ due volte da amici, che noi facciamo la bella Vita. Di sicuro basta non avere guerre e fame e di certo e’ una bella Vita…non solo per noi, considerando come vive la maggior parte del mondo, gia’ poter uscire di casa senza paura e’ una bella Vita ritengo! Quindi ho risposto al quesito. Mentre altri ci chiedono se non usciamo a divertirci…e dove? Qui le discoteche non esistono (e nemmeno ci andremmo) sono tutti pub dove la gente beve di gusto e poi c’e’ un night. Purtroppo hanno idee di divertimento un po’ diverse dalle nostre. Noi siamo contenti cosi, i divertimenti talvolta sono molto cari e vedendo che molte persone che conosciamo pubblicano su Fb foto di locali con tanto di svariati drink, credo preferiamo ancora essere qua, senza locali alla moda e senza drink!

Un caro saluto gente cara, buona giornata, alla prossima!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...