Nuova Zelanda

Si cambia

Benissimo! Ho dato il numero della pizzeria a Mojca così sarà lei a iniziare a lavorare li, dato che pure lei stava cercando un lavoro, solo che adesso è ammalata e quindi chiamerà la settimana prossima. Sono molto più rilassata adesso. Il lavoro alla pizzeria mi trasmetteva negatività e io lascio perdere tutto ciò che è negativo perché fa solo male. Stamattina ho lavorato all’hotel e Mattia è andato alla piantagione dei kiwi ma ha iniziato tardi a lavorare perché i kiwi erano molto bagnati (a quanto pare spruzzano un liquido anti gelo ma si sono dimenticati, così durante la notte si sono bagnati). Tra l’altro il gruppo di lavoro era stato diviso e non si lavorava tutti nello stesso posto. Mattia ha avuto modo di conoscere Garcia, dicendomi che appena arrivato si è messo a parlare portoghese ma Mattia ha dovuto dirgli di passare all’inglese. Finché parla con me Garcia usa il portoghese e lo capisco anche, quindi credeva che pure con Mattia fosse lo stesso😁.

È tornato dal lavoro prima perché dovevamo andare a vedere una stanza che ci affitterebbe una certa Anita che vive da sola e ce la affitta a soli 250$ a settimana alla faccia di quello che paghiamo qui! Inoltre si offre pure di cucinare per noi con un piccolo aumento sul prezzo! È di origini inglesi e ha 3 figli tutti fuori casa. Lei lavora in casa, insegna come usare il computer alle persone. Ci ha fatto subito un’ottima impressione e la casa è grande e calda, a differenza del nostro ostello che è gelido perché hanno sempre la brillante idea di lasciare le finestre e le porte aperte anche se fuori fa freddo e inoltre il camino funziona solo di sera per qualche ora. Abbiamo chiesto se potevamo avere una cifra minore per restare ad alloggiare qui ma…niente, sono troppo palancai💲! Ho chiesto a Andrew di mostrarmi l’appartamento adiacente, ma appena entrata sono stata accolta dal fetore di chiuso e cibo lasciato imputridire, disordine e vestiti ovunque, perché dovremmo condividerlo con una coppia di ventenni, qui gli appartamenti per sole 2 persone li adattano a 4. Immaginate la scena! Insomma preferiamo andare da Anita e domattina avverrà il trasferimento.

A proposito del mio lavoro invece…vi svelo qualche stranezza:

non ho mai lavorato negli hotel e tanto meno fatto pulizie negli hotel, per me è una cosa bizzarra che,  al termine della pulitura della stanza, si spruzzino ben due profumatori, sia nell’aria sia sulla moquette (qui trovate moquette ovunque perché hanno l’abitudine di stare SEMPRE scalzi) e a mio parere intossicano l’aria. La giustificazione che mi sono sentita dare è che se arrivano i clienti e entrano in una stanza profumata hanno l’idea che sia pulita. Stronzata abnorme che profumato=pulito ma lasciamoglielo credere. Poi dobbiamo mettere una bottiglia piccola di latte in tutti frigo, ma oggi le abbiamo rimosse tutte perché la filippina Len (ho scoperto come si chiama) dice che da sabato a oggi è già passato troppo tempo…ma se il latte è sigillato! Durante la pausa invece sia Len che l’altra ragazza (che lavora nei corridoi), erano stranite vedendo che non mangiavo nulla. Loro avevano i noodles cinesi da riscaldare (avete presente quelli con brodaglia e verdure stracolmi di conservanti?)e ho risposto che non avevo fame ma che in genere non sono una mangiona. Len ha detto che ho un bel fisico ma non lo vorrebbe avere lei perché sarebbe troppo limitata nel mangiare come faccio io. Be…io alla gola preferisco la linea che volete che vi dica😎. Se poi non sto bene quando mangio tanto è perché il mio fisico è abituato a un certo regime alimentare che certo non prevede cibo spazzatura😊. Comunque ho scoperto che Len ha 2 figli e anche l’altra ragazza, che a me sembrava una quarantenne e invece ha solo 30 anni! Len invece ne ha 46 e ne dimostra meno…a me hanno detto che sembro più giovane…😆.

Abbiamo finito presto di fare le pulizie e quando sono tornata a casa ho mangiato qualcosa e sono uscita a farmi una camminata. C’era poco sole e un tantino freddo, ma a me piace troppo camminare. Spero ci sia un viale per passeggiare anche nel nuovo posto dove andremo. A proposito si chiama Omotuetai (lingua Maori) e dista solo 10 minuti da qui. È stato alle 16.30 quando è tornato Mattia che ci siamo andati. Poi cenetta dal turco con tanto di fettazza scandalosa della famosa torta total black chocolate🍰. Stasera c’era la fila dal turco, tanta gente tra cui appunto, gente che entra con tanto di giubbotto pesante e…calzini. Senza indosso le scarpe. E questo è nulla se pensate che vanno in giro a piedi nudi. Ok. Ora siamo pronti per la nanna e domani…kiwi picking!😉

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...