Nuova Zelanda

Kiwi return

Ore 9.30: lavoro agli appartamenti accanto. C’e’ meno da fare perche’ gli appartamenti che necessitano pulizie sono solo tre e con la filippina siamo velocissimi.Quando si fanno le cose in team e’ anche piu’ piacevole e si lavora meglio ( e non meno importante, si e’ piu’ svelti). La filippina (non ricordo il nome, dovro’ chiederle come si scrive) ci chiama tesoro ogni volta, e’ molto apprensiva con le mie mani, per esempio quando le vede rosse perche’ le ho tenute sotto l’acqua per lavare i piatti, mi dice di averne cura perche’ si rovinano, di mettere i guanti adatti e non quelli in lattice (unici disponibili) e non toccare i prodotti chimici direttamente a mani nude (cosa che non faccio mai), ci tiene davvero a noi. Di Mattia dice che non ha mai visto un ragazzo cosi disponibile e gentile e gli ha chiesto se pure lui e’ italiano (qui lo scambiano spesso per turco/arabo) e a me ha detto che potrei sembrare filippina (questa mi e’ nuova)!👍.

Insomma si creano bei rapporti con le persone e questo fa bene anche al lavoro. Terminato di lavorare siamo andati a pranzo…dal turco qui accanto, il quale cucina divinamente: kebab, falafel, hummus, tutte specialita’ irresistibili e a poco prezzo. E per finire: fettazza scandalosa di torta al cioccolato…nerissima🍰!!!! Ci ha detto che vive vicino Bodrum e ho detto anche a lui la storia che Mattia viene scambiato per turco e ha annuito pure lui. In effetti siamo molto simili noi mediterranei, in fin dei conti i popoli arabi non sono cosi diversi da noi come fisionomia. Ci accorgiamo che nel frattempo Mattia sul cellulare ha ricevuto molti messaggi e chiamate da Garcia, il quale desidera la nostra presenza nel pomeriggio, in una piantagione di kiwi. Noi all’inizio restiamo perplessi, anche perche’ dovevamo ancora pranzare, poi decidiamo di accettare.

Sono le 15 e in 20 minuti raggiungiamo il posto, rivediamo il nostro gruppo di lavoro e io e Marine ci abbracciamo contente di rivederci. Si e’ creato un bel rapporto tra noi e mi e’ mancata. I kiwi da raccogliere sono del tipo Gold (quindi paga maggiore) e si sono aggiunti anche un gruppo di brasiliani, che pero’ non rimangono tutto il pomeriggio. Noi invece restiamo fino a che fa buio con tanto di torce. E’ arrivato un momento in cui ho dovuto smettere di lavorare pero’, perche’ avendo iniziato proprio nel momento della digestione e avendo lo stomaco delicato, non avevo digerito, il che mi dava problemi alla bocca dello stomaco, cosi’ gli ultimi minuti di lavoro, (perche’ poi ha piovuto e abbiamo smesso), ho fatto da controllore ai cassoni di kiwi togliendo le foglie all’interno. Grazie alla pioggia abbiamo terminato prima e domani e’ probabile non si lavori perche’ mettono pioggia.

Inoltre domani dovremo andare a visitare un appartamento qui accanto, in cui si paga meno del nostro ostello e proprio a riguardo, poco fa Mattia ha incontrato la ragazza slovena che alloggia qui e lei gli ha detto che forse ha trovato un lavoro e chiedendo a Mattia quali sono i nostri piani, nel dirgli della ricerca di un nuovo alloggio, si e’ proposta di condividerlo noi tre per dividerci le spese. Sarebbe fantastico anche perche’ sappiamo che persona e’: una ragazza piena di entusiasmo, chiacchierona quanto me e molto disponibile a dare consigli. Domani visitiamo l’appartamento e poi le sapremo dire le novita’. La cifra che paghiamo qui e’ un tantino alta: sono 390$ a settimana, considerato che lavoriamo quindi possiamo pagarli, comunque non ha senso spenderli per un alloggio quando si possono spendere per un viaggio…o no?

Nel caso domani ci sia brutto tempo, abbiamo chiesto ai ragazzi francesi se possiamo organizzare una gita insieme: loro sono stati ai fiumi termali gratuiti di Rotorua, complesso termale pubblico, proprio mentre pioveva e gli e’ piaciuto assai. Altrimenti ci organizzeremo diversamente, con la pioggia non sono molte le cose da fare anche perche’ qui la vita si concentra all’aria aperta essendoci tantissimi parchi. Da noi in Italia si concentra nei centri commerciali quando fa freddo…ma anche quando fa caldo perche’ la gente cerca l’aria condizionata…pazzesco! Leggo che l’estate nel Bel Paese (di una volta) tarda ad arrivare…mi spiace, la stagione piu’ bella e manco ve la potete godere!

Dopo un quadrazzo di cioccolata appena prima di fare la nanna, mia compagnia serale perche’ Mattia e’ andato a godersi il caminetto in soggiorno e guardare la tv, mi metto a letto (sono gia’ sotto le coperte stile nonna Belarda) ma fortunatamente non sono cosi stanca (assurdo che io sia piu’ stanca a lavare i piatti in pizzeria che a raccogliere i kiwi vero?) 😁 See you tomorrow!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...