Nuova Zelanda

Giornata

La mattinata è stata dedicata in buona parte alla ricerca del lavoro. Dato che l’idea era di visitare Monte Eden, durante il percorso abbiamo visto parecchi locali di vario tipo: dalle pizzerie ai beauty center ed è in questi posti che abbiamo provato a chiedere.

Le pizzerie (entrambe italiane) dicono di inviare il Cv e una di queste cerca effettivamente una persona per farla lavorare. Invece nel mio settore massaggi ho trovato 2 negozi che pare siano interessati (ormai non sono più sicura di nulla) di cui una è una farmacia ayurvedica e l’altro un negozio che non cerca personalmente ma avrebbe fatto girare la voce. Insomma speriamo perché altrimenti la soluzione è una: smammare da Auckland dirigendoci nei campi a raccogliere la frutta, il che non mi dispiace affatto. Preferisco i lavori manuali che di testa. Già sono distratta per natura 😄!

Comunque il Monte Eden fa bene a chiamarsi così.  Un parco immenso con tanto di cratere vulcanico spento e paesaggio che abbraccia la città dall’alto. Foto a raffica ovviamente. Poco prima di salire c’è un altro parco immenso dove fare sport o riposarsi. Poi con la complicità del sole si riesce a godere al meglio di tutto questo. Riescono meglio pure le foto ovviamente (vi rimando a Fb per quelle). Siamo scesi verso Auckland Domain che sarebbe un parco con annesso il museo più famoso, che però non abbiamo visitato. Arriviamo al quartiere Parnell e dopo aver visitato una chiesa, ci imbattiamo in un altro parco parco….ma pieno di roseti. Non ho mai visto rose tanto belle e profumate, io che amo i fiori mi ci perdevo nell’aroma di quei fiori. Me le sono annusate tutte letteralmente perché erano di diverse specie tra cui le ibride. Davvero un piacere dell’olfatto, è bello sapere che esiste tanta bellezza in questo mondo. Infine abbiamo visto le piscine salate, ora non agibili perché fuori stagione, che sono un impianto di piscine tra cui la olimpionica e la idro massaggio…ma con acqua salata. Proprio lì accanto c’è una insenatura che pare un fiume ma in realtà è l’acqua del mare che forma questa specie di baia.

Siamo appena tornati dopo tutte queste visite cittadine/naturaliste e abbiamo camminato proprio tanto oggi. Non ci resta che attendere l’ora di cena che qui è sempre molto anticipata. C’è già buio e sono le 18.47. Il sistemma attuato ieri per la wifi non ha funzionato a lungo. Oggi abbiamo dovuto pagarla perché era scaduta la funzione gratis, ben 10$ per 1G. Sono esagerati.

Concludo col discorso riguardo la Miele di Manuka di cui vi accenai solo di sfuggita: lo vendono sul sito che trovate nel link cliccando sul nome, per chi volesse farselo arrivare in Italia. Noi abbiamo trovato la marca Arataki Honey che costa meno ma va ugualmente bene. Fornisce tanta carica questo è certo! Un vasetto me lo sono quasi finito. Mi viene il dubbio che la marca ufficiale che lo fa costare di più a seconda dell’MGO sia più una trovata commerciale che reale. Qui invece trovate la marca che ho comprato io.

A presto un abbraccio a tutti 😉

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...