Grecia

Incanto di Rodi

A settembre abbiamo fatto 2 settimane a Rodi. Come mese è il massimo perchè c’è poca gente e prezzi bassi e vi potete godere al meglio l’isola.
Il volo Ryanair parte da Bergamo e ci costa 160€ a testa. Non male come prezzo.Sono circa 3 ore.


Abbiamo prenotato al Vlicha beach apartaments che resta una località a soli 2 km da Lindos, comodossima perchè centrale all’isola e non movimentata come Lindos, quindi anche meno cara. Abbiamo il mare proprio di fronte, una lunga spiagga dal mare calmo e turchese. Gli appartamenti sono molto grandi e ben arredati, costano solo 14€ a testa nel nostro periodo e la proprietaria Eleni è il massimo della gentilezza. Tutt’attorno agli appartamenti vi è un bel giardino grande. Noi abbiamo prenotato l’auto perchè l’isola essendo molto grande non è facile girarla in scooter, dopotutto il noleggio ci è costato 142€ per 2 settimane.
Cosa vedere:
Lindos è il villaggio principale e più famoso, nonchè più turistico e caro dell’isola. E’ caratteristico in quanto è formato da casette bianche e stradine strette con pavimentazione di ciottoli bianchi e neri che formano bei disegni. E’ invaso da turisti e negozi di souvenirs. Certamente non è il villaggio più autentico. L’acropoli in alto a Lindos costa 6€ la visita (un pò tanti per quello che vedrete) ma vi permette una vista magnifica sul paesaggio sottostante con la baia di Lindos dal mare turchese e la baia di S.Paolo che sarebbe un piccolo porticciolo in cui si può anche fare il bagno. Davvero belle entrambe.
Pefki che ha una spiaggia meravigliosa bagnata da un mare che sfuma dolcemente nel blu. A seconda del tratto di mare è più basso o si alza subito. Ci sono parecchi scogli, ideale per lo snorkel. Sulla strada per arrivarci trovere il cartello di un monastero, in realtà una piccola chiesetta, in cui abbiamo avuto il piacere di conoscere un prete ortodosso che abita proprio li, che ci ha pure invitato in casa sua a fare una bella chiacchierata.
Profiti Ilias è un villaggio minuscolo in mezzo ai monti, preparatevi a fare parecchia strada se alloggiate sul versante sud, la strada è tutta curve ma è interessante vedere come la pineta prenda velocemente il posto del paesaggio marino. Il villaggio ospita due hotel (non so se attivi) e la vecchia e decrepita villa di Mussolini che potete visitare, stando attendi ai cocci di vetro tutt’attorno. Ideale il villaggio per fare passeggiate.
Kolimbia è un paesino formato da negozi e ristoranti perlopiù, molto carino che si snoda in una viuzza alberata e in cui vi consiglio di fermarvi alla taverna Eucaliptos, dove si mangia davvero bene spendendo molto poco.
Lardos, formato più che altro da grandi hotel e da un mare non proprio calmo e basso.
Faliraki è un agglomerato di ristoranti stile british e di night, la spiaggia non ci è piaciuta.
Peta Loudes è un boschetto in cui ammirare le farfalle (chiamata proprio la Valle delle Farfalle) sono una specie marroncina che quando apre le ali è rossa, sarete circondati perchè sono dappertutto. Molto belli i ruscelletti e i percorsi in mezzo alla natura. Si paga 5€
Kalithea ovvero le terme, ha una baia bellissima (2.50€ a testa ma avrete compreso il lettino) l’acqua è smeraldo, anch’essa ideale per lo snorkel perchè l’acqua è alta, le terme completamente ristrutturate non sono in funzione ma l’architettura è spettacolare. Il posto è affittato per i matrimoni.
Giardini Rodini appena fuori Rodi, potrebbero tenerli meglio invece è una giungla di rami e sporcizia, evitateli.
Rodi città è molto bella la parte antica col suo Museo Archeologico (6€) in cui ammirare la famosa statuina di Venere che esce dall’acqua e s’asciuga i capelli, il Palazzo del Gran Maestro, completamente ristrutturato dagli italiani nel periodo fascista (6€) dove ammirerete l’opulenza di cui godevano i Cavalieri e i mosaici stupendi sui pavimenti, la Biblioteca Araba del periodo di dominazione araba che subì Rodi, molto suggestiva, poi c’è un certo Jewish Museum, ovvero il museo ebraico ma noi non l’abbiamo trovato, su Tripadvisor lo segnalano come imperdibile. La parte nuova di Rodi è casinò e hotel. Ovviamente a voi il giudizio.
Ladiko bay (baia di Anthony Queen) stupenda, un capolavro della natura, ammirerete davvero parecchi tipi di pesci e nuoterete in acque limpidissime e tranquille. E’ sassosa sono consigliate le scarpette.L’omonimo attore aveva la sua villa li e vi girò una sequenza del film I cannoni di Navarone.
Golden Beach o Agathi Beach, una delle spiagge più belle, l’acqua è azzurrissima, bassa e calma quasi sempre, non c’è mai molta gente.
Filerimos è un monastero in montagna che fu concepito dai Cavalieri e poi vi è una grande croce da cui potrete vedere dall’alto l’incanto di Rodi, una veduta spettacolare.
Koskinou è un villaggetto con architettura tipica di Rodi, casette bianche dai cancelli particolari e coloratissime, dedalo di viuzze in cui perdersi.
Prasonisi ultima terra di Rodi, dove i due mari si baciano, da una parte mossa e dall’altra calmo (in teoria) comunque poco adatti alla balneazione perchè molto puntati per gli sport acquatici come il windsurf. Certamente suggestiva e selvaggia. Merita almeno una visita.
Epta Piges ovvero le sorgenti di Rodi (un pò in secca adesso) in cui sarete immersi tre le montagnette e ci saranno parecchi percorsi nella foresta da fare.
Tsampika dove ci sono anche 2 monasteri famose mete di pellegrinaggio. Uno in paese e l’altro in collina e in quest’ultimo dovrete fare 298 gradini per salire ma la vista è meravigliosa sulla spiaggia omonima nonchè molto bella e grande.
Gite:
imperdibile la gita a Symi con partenza da Rodi città, isoletta dall’architettura veneziana, in cui farete una gita in giornata che comprenderà anche la visita a Panormitis, monastero dell’isola, molto frequentato dai pellegrinaggi in cui visiterete il museo del folklore e quello religioso, la durata di navigazione per arrivare all’isola è di 2 ore e il costo sono 15€ a testa. Evitate di fermarvi per il pranzo nelle tavernette fronte mare, sebbene carine, inoltratevi nelle viuzze di Symi e troverete taverne di qualità a minor prezzo.
Isola di Chalki, piccolo isolotto (10km) la cui gita parte da Skala Kamirou ovvero sul versante nord dell’isola (da Vlicha un’ora e mezza di strade su per le montagne) e il costo sono 20€ a testa. Altrimenti so che parte anche da Rodi ma costa di più. L’isola è piccola e sempre sullo stile di Symi. E’ formata da parecchi alberghetti ben ristrutturati e integrati col paesaggio, niente mega struttuare fatiscenti come ci sono a Rodi (alcune delle quali deprimenti scheletri neri abbandonati) e visitate la casetta tipica al costo di 2.50€ in cui vedrete l’arredamento e lo stile tipici dell’isola con pizzi e ceramiche antiche, la trovate camminando per le piccole vie di Chalki (pochi motorini e nessuna auto) e poi potete dirigervi verso le sue splendide spiagge, segnalate da un cartellone giu al porto, noi scegliemmo di vedere Ftenaria e la scelta fu azzeccata. Mare di cristallo con sabbia bianca, poca gente e tavernetta proprio dietro di noi. E’ stata una bellissima giornata.
Ci sarebbe anche la gita ad Alimnia che dicono essere molto bella ma non so nè da dove parta nè il costo.
Prelibatezze tipiche greche:
Dolmadakia, involtini di foglie di vite con all’interno il riso, sapore particolare e delicato,
Souvlaki, spiedone di pollo,
Pitaroudia, polpettine vegetariane mitiche,
Revithatha, zuppa di ceci.
Inutile che vi dica che la cucina è ovunque ottima, l’unica cosa che cambia è il prezzo a seconda di dove vi fermate. Evitate di fare le spese al supermarket cucinando voi perchè i prezzi non sono proprio abbordabili.
Comunque per chi volesse sono presenti 2 Carrefour e un Lidl nell’isola, si trovano proprio sulla strada principale vicino Rodi città.
Segnalo il Glica Nera che è un ristornate e anche hotel proprio a Vlicha in cui si mangia divinamente e si spende poco. Noi eravamo quasi sempre li.
Per chi amasse la cucina indiana, sebbene si trovi in Grecia, consigliatissimo il ristorante Taj Mahal che si trova all’ingresso del villaggio di Lindos, su per una stradina stretta, personale cordialissimo, buon prezzo, ottima cucina e vi daranno anche esaurienti spiegazioni nel caso non sapete cosa ordinare.
L’isola vi sembrerà una colonia russa perchè sono gli stranieri in maggioranza sull’isola, dato il fatto che come in Russia anche a Rodi sono ortodossi e poi vi è una consistente presenza di pelliccerie a gestione russa sull’isola, ecco questa è l’unica pecca insieme al triste fatto che vengono sfruttati gli asinelli dai turisti pigroni per salire all’Acropoli di Lindos, i poveri asinelli sono sotto il sole e spesso li sentirete ragliare, non che siano trattati male di per sè, ma è lo sfruttamento che è sbagliato. C’è pochissima strada da fare e potete tranquillamente farla a piedi che non è nè ripida nè faticosa.
L’isola la girate tranquillamente in 2 settimane vedendola proprio tutta e godendovela appieno. Il mare è bello su entrambi i versanti, vale la pena che girate e troverete sempre bei paesaggi.
Rodi ha 300 giorni di sole l’anno, per tutto il tempo che siamo stati là abbiamo visto poche nuvole e una pioggerella notturna molto fine e breve. C’è molto vento per tutto il giorno e di notte la temperatura cala abbastanza. Avrete sopra la testa un cielo stellato che qui ve lo sognate.
Penso di aver detto tutto, in caso contattatemi.
Buon Viaggio!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...