India

I bambini dell’India

Occhi neri contornati di kajal per proteggerli dagli insetti,

sguardi curiosi alcuni sorridenti altri profondamente rassegnati,

passeggiano in cerca di qualcosa da mangiare o rubare,

passeggiano in cerca della Vita che li ha dimenticati in una stazione soli…

i bambini dell’India con quegli sguardi lontani che parlano di notti insonni,

quando la pancia brontola perché non c’è più cibo sulla tavola,

non c’è un tetto sopra la testa se non lamiere accatastate,

nei dintorni di qualche discarica che assicura “sostentamento sufficiente”.

I bambini dell’India con quel grande cuore che ti donano sorrisi pieni,

gioia che aspetta solo di essere trovata per farla esplodere di nuovo,

come fiori a Primavera inconsci di possedere tanta bellezza,

stringendo le mani di madri assonnate e stanche di tutto.

Gioventù di un popolo che grida sconfitte sul piatto della rivincita,

incolla manifesti ai muri con facce di politici compiacenti,

che non saranno mai presenti laddove esistono i veri problemi,

scordandosi delle loro radici e della loro terra che chiede solo un po’ di sole.

I bambini dell’India futuro che arranca dietro le scale di un monumento muto,

che corre per i viali con aquiloni che imparano ora a volare,

lanciandosi liberi verso il Cielo cosparso di stelle e luci colorate,

mentre le feste vanno avanti e gli dei si rincorrono sempre troppo distratti,

i bambini dell’India insegnano a noi la dignità di sapere sopravvivere,

sperando sempre che qualcosa cambi e porti Speranza tra le mani,

tramutando i pianti in sorrisi su quei visi cosi limpidi come acqua di sorgente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...